ALDI SOSTIENE ANCHE QUEST’ANNO LA COLLETTA ALIMENTARE

Anche quest’anno ALDI aderisce alla Giornata Nazionale della Colletta Alimentare e sostiene Fondazione Banco Alimentare, per contribuire ad aiutare chi ha più bisogno.

Sabato 30 novembre nei punti vendita ALDI i clienti potranno donare prodotti alimentari e beni di prima necessità consegnandoli ai volontari di Banco Alimentare, che si occuperanno di distribuirli a chi si trova in difficoltà. Una giornata solidale in cui tutti potranno fare la propria parte, con il semplice gesto di donare la spesa. 

“La Colletta Alimentare è innanzitutto un incontro, in cui ognuno diventa protagonista e sperimenta la gioia della condivisione. In questa giornata i clienti dei supermercati e tutti i volontari, oltre 145.000 in tutta Italia, sono insieme nell’impegno della lotta alla povertà per sostenere il bisogno di coloro, famiglie e persone sole, che nella propria città o paese vivono un grave disagio, ma soprattutto chiedono una speranza”. Giovanni Bruno – Presidente Fondazione Banco Alimentare Onlus.

La collaborazione con Fondazione Banco Alimentare è attiva sin dall’arrivo in Italia di ALDI e ha permesso di raggiungere importanti traguardi nella riduzione dello spreco alimentare.

Nell’ultimo anno ALDI ha corrisposto alla Fondazione circa 375 tonnellate di prodotti food e non food ancora adatti al consumo*, a cui si sommano 22,6 tonnellate che i clienti di ALDI hanno donato nella scorsa edizione di Colletta Alimentare per un totale complessivo di circa 800.000 pasti**.

In linea con la propria politica di food waste management, ALDI rafforza la collaborazione con la Fondazione aderendo anche alla 23° Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Sabato 30 novembre i consumatori potranno fare la loro parte a sostegno di persone in difficoltà in Italia, donando parte della loro spesa ai più poveri, con un atto di condivisione e solidarietà. 

Nei punti vendita ALDI i clienti riceveranno dai volontari, riconoscibili dalla pettorina gialla, una shopper in cui riporre i prodotti che vorranno donare, da riconsegnare ai volontari dopo il pagamento in cassa.

Banco Alimentare, attraverso 21 Organizzazioni territoriali e circa 1.800 volontari, si occuperà della redistribuzione dei prodotti raccolti e di farli arrivare alle organizzazioni caritative sul territorio che offrono aiuti alimentari.

Alle oltre 7.500 strutture riceventi si potranno donare prodotti a lunga conservazione, tra cui alimenti per l’infanzia, olio, legumi, tonno in scatola, pelati e sughi, riso e biscotti.

Partecipa anche tu alla Colletta Alimentare: contribuisci ad aiutare chi si trova in difficoltà con un gesto solidale.

* dati riferiti al periodo marzo 2018 - agosto 2019

** secondo il calcolo previsto dalla Federazione Europea dei Banchi Alimentari un pasto corrisponde a 500 grammi


Seguici su Facebook
Seguici su Facebook
 
NOVITÀ
NOVITÀ
 
Rapporto CR 2017
Rapporto CR 2017