La Melagrana per la Ricerca

Passo dopo passo, abbiamo raggiunto questi risultati:

ALDI con l'iniziativa "La Melagrana per la Ricerca" ha aderito alla campagna di AIRC Nastro Rosa 2018.


Il frutto simbolo dell'iniziativa

La melagrana, frutto ricco di proprietà benefiche e fin dai tempi antichi simbolo di fertilità, è stata scelta a sostegno della ricerca contro il tumore al seno.

La buccia e la parte bianca sono ricche di flavonoidi e minerali, mentre negli arilli sono presenti antocianine che sono all'origine delle sue proprietà antiossidanti. Per queste sue caratteristiche la melagrana è da considerarsi uno degli alimenti adatti alla prevenzione di malattie come quelle cardiovascolari e tumorali.


ALDI & AIRC

ALDI sceglie di donare € 0,25 per ogni kg di melagrana venduto allo scopo di sottolineare l'importanza di una dieta equilibrata ed attenta e di sensibilizzare al tema della prevenzione di malattie tumorali.


La campagna #NastroRosaAIRC

AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), da oltre 50 anni principale polo di finanziamento della ricerca oncologica italiana, nel mese di ottobre lancia la Campagna Nastro Rosa AIRC dedicata alla lotta al tumore al seno a sostegno della salute delle donne. Il tumore al seno è il più frequente nel genere femminile: colpisce circa 50.000 donne ogni anno in Italia. La ricerca ha fatto progressi importanti, raggiungendo l’87% di sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi. Ma non possiamo fermarci qui. L’obiettivo è rendere il tumore al seno curabile al 100% e per raggiungerlo abbiamo bisogno del sostegno di tutti.


Gustose ricette

Ti piace cucinare e stai cercando un'idea creativa? Vuoi stupire qualcuno con un piatto diverso dal solito? Nel periodo dell'iniziativa ALDI, ti propone delle ricette sfiziose e approvate da AIRC per sfruttare le proprietà benefiche della melagrana, senza rinunciare al piacere del gusto.

Scorri per scoprire tutte le ricette ALDI. La ricetta di questa settimana è:


Ravioli con salsa di topinambur e melagrana

  • Pasta: 500 g farina integrale, 250 g uova biologiche
  • Ripieno: 200 ml succo di arancia rossa, 5 g olio extravergine di oliva, 3 g agar agar, 1 g sale, scorza di arancia rossa
  • Salsa di topinambur: 600 g topinambur, 450 g brodo vegetale, 200 g olio extravergine di oliva, 3 g sale, aglio
  • Per completare: 10 g acciughe sott'olio, chicchi di melagrana, olio extravergine di oliva

Pasta: impastate la farina con le uova. Quando la pasta sarà liscia e soda, avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigorifero a riposare per 1 ora.

Ripieno: portate a bollore 80 g di succo di arancia, scioglietevi l'agar agar e aggiungete il succo rimasto e versate in 20 stampini semisferici (ø 3 cm). Aggiungete un poco di scorza di arancia grattugiata, salate leggermente e condite con l'olio. Mettete gli stampini in frigorifero per circa 1 ora.

Salsa di topinambur: sbucciate i topinambur e tagliateli a pezzetti di 3 cm, lessateli in acqua bollente non salata per circa 7 minuti. Intanto preparate un soffritto con uno spicchio di aglio e l'olio, unite i topinambur scolati, salate e coprite con il brodo vegetale. Riportate a bollore, frullate e passate al setaccio. Tenete in caldo la salsa ottenuta.

Tirate la pasta e ricavate con un tagliapasta 40 dischi di 8 cm di diametro. Mettete al centro di 20 dischi una semisfera di ripieno, ormai rappresa, richiudete con un altro disco e premete sui bordi per assottigliare la pasta, che non dovrà essere troppo spessa e dura in cottura. Lessate i ravioli in acqua bollente leggermente salata e aromatizzata con due scorzette di arancia, per 3-4 minuti.

Per completare: distribuite nei piatti la salsa di topinambur, mettete i ravioli e completate con chicchi di melagrana, un filo di olio a crudo e alcuni pezzetti di acciuga.


Risotto alla melagrana e crema di porri

  • Riso Carnaroli integrale 400 g
  • Porri 200 g
  • Melagrana (2 frutti) 600 g
  • Olio extravergine d'oliva 60 g
  • Brodo vegetale 1 l
  • Vino rosato 60 g
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Per preparare il risotto alla melagrana con crema di porro, iniziate preparando il brodo vegetale facendo bollire una cipolla, una carota e una costa di sedano in un litro di acqua, poi sgranate la melagrana e tenetene da parte circa 30 g per la decorazione finale. Il resto potete passarlo con un passa verdure o utilizzare un estrattore per raccogliere il succo in una ciotolina.

Tenete il succo di melagrana e i chicchi interi da parte. Poi preparate la crema al porro: togliete la parte verde e la barbetta del porro, sfogliatelo del primo strato, lavatelo e affettatelo. In una padella versate l'olio e un cucchiaio di acqua, scaldate e unite il porro per farlo appassire a fuoco basso.

Unite un ramaiolo di brodo vegetale, salate e pepate. Frullate tutto per ottenere un crema di porri.

Nel frattempo fate tostare il riso in una pentola messa al fuoco con un cucchiaio di olio, dopo averlo lavato e portatelo a cottura con il brodo vegetale aggiunto lentamente. Dopo 40 minuti aggiungete la crema di porri e amalgamate per 10 minuti.

Quando il riso sarà ben cotto, versate il succo di melagrana e mescolate proseguendo la cottura per altri 10 minuti. Spegnete il fuoco e aggiungete i chicchi di melagrana messi da parte direttamente sui piatti di portata.


Merluzzo con salsa alla melagrana

  • Merluzzo 300 g
  • Maggiorana 3 rametti
  • Timo 2 rametti
  • Rosmarino 2 rametti
  • Salvia 2 rametti
  • Prezzemolo 2 rametti
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Melagrana 350 g

Sgranate la melagrana e raccogliete i chicchi in una ciotola. Foderate una teglia con la carta da forno, condite con un filo d'olio di oliva e adagiate sopra i pezzi di merluzzo, salate, pepate e aromatizzate con rosmarino, il timo, la maggiorana, il prezzemolo e la salvia.

Cuocete il merluzzo in forno a 220° per 30 minuti. Versate in un pentolino quasi tutti i chicchi di melagrana (tenete da parte 2 cucchiai).

Una volta cotto il merluzzo aggiungete il succo di melagrana (2-3 cucchiai) direttamente sul piatto di portata, assieme a qualche chicco tenuto da parte e un pizzico dell'erba aromatica che più vi piace tra quelle previste, aggiungete un filo di olio e servite.


Cocktail di melagrana

  • 0,5 litri di succo di uva non zuccherato o succo di arancia
  • 2 melagrane

Aprite le melagrane incidendo la buccia con un coltello a lama corta. Raccogliete tutti i semi rossi in una ciotola e versateli in un colino a maglie fini. Pestateli con un cucchiaio per ricavarne il liquido, che dovrà essere raccolto in una ciotola (chi ha fretta li può passare anche in una centrifuga). Spremete l'uva o le arance fino a ottenere 0,5 litri di succo. Unitelo a quello delle melagrane e aggiungete alcuni cubetti di ghiaccio. Questa bevanda risulta molto buona ed esteticamente d'effetto, specialmente se il bicchiere viene decorato con una fettina di arancia non trattata o un rametto di ribes. Va consumata appena fatta, affinchè le proprietà del frutto non vadano perse.

Seguici su Facebook
Seguici su Facebook
 
NOVITÀ
NOVITÀ
 
Rapporto CR 2017
Rapporto CR 2017